Recensioni

Recensioni e commenti dedicati al libro

Healthcare Management - 31 ottobre 2017

«Secretário-geral da Associação Italiana de Slow Medicine e autor do livro “O Doente Imaginado”, o médico italiano Marco Bobbio é um dos grandes defensores da filosofia de uma medicina sem pressa, com uma conexão mais intensa entre médicos e pacientes».  

Leggi la recensione

 

Recensioni

FEHOESP 360 - 25 ottobre 2017

«Sempre passo um longo tempo tentando entender as necessidades do paciente ao invés de sugerir um tratamento ou procedimento».

Leggi la recensione

 

Recensioni

Folha de S.Paulo - 21 ottobre 2017

A medicina atual e os restaurantes fast-food têm mais em comum do que se poderia imaginar -pelo menos segundo um movimento italiano que prega atendimentos médicos mais humanizados. O italiano Marco Bobbio vê na medicina atual desperdício de recursos, excesso de velocidade em vários momentos e ainda falta de conexão com os pacientes.

Leggi la recensione

 

Recensioni

Corriere di Chieri - 26 luglio 2017

Nel suo volume il medico affronta un problema molto presente nel dibattito scientifico: «Abbiamo a disposizione sempre più farmaci ed esami e così ci esponiamo al rischio di fare troppo per il paziente. E non è necessariamente un bene, anzi: la stragrande maggioranza dei trattamenti è corretta, ma l’uso eccessivo può fare male. Una medicina inutile, per esempio, può manifestare solo gli aspetti collaterali. Così come una Tac inutile espone a raggi dannosi senza portare alcun beneficio e un esame del sangue può mostrare piccole alterazioni che non sono patologiche ma finiscono per spaventare il paziente».

Leggi la recensione

 

Recensioni

Le Scienze - 3 maggio 2017

“Il medico non riesce molto spesso a decidere in assoluta certezza che cosa sia meglio per il paziente e la «vigile attesa» è considerata sintomo di incapacità. Il paziente da parte sua è sempre più disposto a intentare azioni nei confronti di medici considerati inadatti. Nasce quindi una «medicina difensiva» he soddisfa tutti gli attori in gioco: il medico, che si mette al riparo dalle accuse; il paziente, che ottiene quello che pensa sia suo diritto (un esame, un intervento, un farmaco); e le aziende private che partecipano al mercato della salute. Chi non è contento è il pagante esterno, che si sobbarca gran parte dei costi”.
Mauro Capocci

Leggi la recensione

 

Recensioni

Madre - 2 maggio 2017

“Nel suo libro, ricco di storie e di testimonianze, il medico torinese spiega come l’odierna medicina parta dal presupposto che tutte le malattie siano originate da un’alterazione biologica, mentre il nostro stato di salute dipende da molti altri fattori, che non essere possono essere indagati soltanto con esami di laboratorio e curati solo con le medicine e con gli interventi chirurgici”.
Mariapia Bonanate

Leggi la recensione

 

Recensioni

La Stampa - 1 maggio 2017

“In Troppa medicina Marco Bobbio ci presenta un popolo di ‘sani preoccupati’ che trova ascolto in medici propensi a fare ‘precrizioni difensive’: meglio un esame in più che una deuncia per un errore diagnostico”.
Piero Bianucci

Leggi la recensione

 

Recensioni

La voce del cuore - aprile 2017

“Nel suo libro, attraverso le storie di persone che si sono rivolte al medico a scopo preventivo o per chiarire la natura di qualche disturbo, Bobbio ci porta a riflettere in primo luogo sull’uso e l’abuso degli accertamenti diagnostici, e poi sulle motivazioni che inducono il medico e/o il paziente a scegliere tra diverse alternative terapeutiche, rispetto alle quali talvolta può essere preferibile una vigile attesa, oppure qualche cambiamento dello stile di vita”.
Maria Frigerio

Leggi la recensione

 

 

Recensioni

Capital - 29 aprile 2017

Il nemico numero uno del cuore non sempre è causato da uno stile di vita disordinato, ma può avere una componente genetica.  

Leggi la recensione

 

 

Internazionale - 28 aprile 2017

“Contro il consumismo medico il libro propone un approccio più sobrio e misurato alla pratica clinica, basandosi sul principio che «fare di più non significa fare meglio»”.   
Giuliano Milani

Leggi la recensione

 

Recensioni

Farma7 Mass media - 26 aprile 2017

“Troppe medicine. Storie spiritose o grottesche di individui che stanno bene e d’un tratto, nel timore di aver preso un virus o di avere qualche valore sballato nelle analisi, perdono la testa. Ci vorranno mesi e ripetuti passaggi nei laboratori per placare l’ansia e tornare alla vita normale”. 

Leggi la recensione

 

Sette, Corriere della Sera - 14 aprile 2017

Nella rubrica Detti e Contraddetti di Sette, il magazine di informazione e approfondimenti del Corriere della Sera, Luigi Ripamonti presenta una scheda su Troppa medicina. 

Leggi la recensione

 

Recensioni

RAI3 / Tutta salute - 7 aprile 2017

“C’è una domanda che ci facciamo quando andiamo dal medico e ci occupiamo di prevenzione: «Ho fatto bene? Ho fatto male? Avrei dovuto fare di più? Avrei dovuto fare di meno?»”. Silvia Bencivelli intervista Marco Bobbio sul libro Troppa Medicina (dal minuto 28:10 al minuto 39:00 e dal minuto 51:30 al minuto 55:00).

Guarda il video

 

Recensioni

L'Osservatore Romano - 29 marzo 2017

“Il libro di Bobbio è anche un atto d’umiltà: quella di un medico che riconosce che spesso è più utile «aiutare i pazienti a confrontarsi con l’incertezza della medicina» piuttosto che «illuderli di poterla dominare». È difficile prevedere tutto, è illusorio proporre di poterlo fare.”
Ferdinando Cancelli

Leggi la recensione

 

Recensioni

Il Giorno - 27 marzo 2017

Le nuove tecnologie hanno moltiplicato gli stimoli apprensivi, accreditando il mito che la fisica, la chimica e la biologia messe assieme siano in grado di scoprire l’origine di qualsiasi inconveniente fisico e di fare automaticamente la riparazione“.
Alessandro Malpelo

Leggi la recensione

 

Recensioni

Time Stars - 21 marzo 2017

“Il libro Troppa medicina rappresenta uno spaccato del rapporto tra pazienti e istituzioni sanitarie in cui è facile ritrovarsi o per esperienze direttamente personali o relative a parenti e amici, un rapporto che si nutre della fragilità del nostro essere e delle paure e incertezze che ci accompagnano ogni volta che affrontiamo una questione di salute”

Leggi la recensione

Recensioni

RAI3 / Quante storie - 15 marzo 2017

Non solo curare una malattia: la medicina è rapporto umano, business, diritto. Nella puntata di Quante Storie, il cardiologo Marco Bobbio indaga le diverse sfaccettature della sua professione, dialogando con Corrado Augias sugli eccessi di medicalizzazione, sul potere delle case farmaceutiche, sulle grandi questioni bioetiche.

Guarda il video

Recensioni

La Repubblica, Silvia Bencivelli - 7 marzo 2017

“Il problema di fondo è che la medicina di oggi si fonda sull’idea che alla base di ogni malattia ci sia un’alterazione dell’organismo. E quindi che possa essere scovata semplicemente con l’esame giusto, meglio se in anticipo sulla comparsa dei sintomi”
Silvia Bencivelli

Leggi la recensione

Recensioni

Il Fatto Quotidiano, Daniela Ranieri - 6 marzo 2017

“Dottori stregoni. Siamo diventati una società medicalizzata e ospedalizzata , ma il mito del ‘check up’ continuo ha fatto soprattutto danni. E aumenta l’ansia”
Daniela Ranieri

Leggi la recensione

Recensioni